L’Ottocento il secolo delle grandi rivoluzioni

Roma

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Gli artisti, animati da grandi passioni e forti ideali, si sentono liberi di esprimersi in tutte le forme dell’arte, architettura, scultura e pittura.

Luogo
Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea
Roma | Lazio
Tipologia
Percorso tematico | Al museo
Età
Scuola Secondaria di I Grado Scuola Secondaria di II Grado
Durata
1,30 Ore
Costo
  • Quota fissa gruppo/classe fino a massimo 28 partecipanti
    90.00
La quota comprende

Percorso tematico
Ingresso al museo gratuito per le scuole

La quota non comprende
Tutto quello non indicato nella quota comprende

Info e prenotazioni

didattica@sistemamuseo.it

Prenota ora

Nel secolo del Romanticismo, del Realismo e della svolta dell’Impressionismo gli artisti sono animati da grandi passioni e forti ideali e si sentono liberi di esprimersi in tutte le forme dell’arte, architettura, scultura e pittura. Ricerchiamo questa passione attraverso un percorso selezionato di opere della Galleria: partendo dalle grandi tele di Cammarano per poi ammirare i Vespri siciliani di Hayez, infine scoprire il nuovo modo di dipingere dei Macchiaioli e degli Impressionisti, fino alle forti pennellate di Van Gogh

Info e prenotazioni
prenotalagalleria@sistemamuseo.it

Download scheda

Scheda prodotto

Seguici

Servizi educativi

Card image cap
Roma | Lazio | Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Veloce come un istante

Un’indagine alla scoperta delle opere che raccontano piccoli e grandi cambiamenti apportati dal Tempo.

Card image cap
Roma | Lazio | Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

32 mq di mare circa, Pino Pascali

Attraverso il colore blu e la sua modulazione, Pascali ci proietta in una dimensione conosciuta e familiare dove ciascun bambino può raccontare serenamente la propria esperienza e immaginare scenari possibili.

Card image cap
Roma | Lazio | Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Grande Rosso, Alberto Burri

Un dialogo tra arte e poesia capace di esprimere lacerazione e sofferenza della condizione umana in guerra.