sistema museo
megafono
immagine
Centro di Paleontologia Vegetale della Foresta Fossile di Dunarobba
Voc. Pennicchia, 46 - Dunarobba - Avigliano Umbro (TR)
Telefono: 0744 940348 - Fax: 0744 940348
Tipologia: Paleontologico, Scientifico
Orari di apertura:
La Foresta Fossile può essere visitata solo con personale interno autorizzato.

dall'ultima domenica di ottobre all'ultimo sabato di marzo
dal martedì al venerdì 10.00-13.00 - sabato, domenica, prefestivi e festivi
10.00-13.00 / 14.00-16.30
dall'ultima domenica di marzo al 30 giugno
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi: 10.00-13.00 / 15.00-19.00
luglio e agosto
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi 09.30-13.00 / 15.30-19.30
settembre
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi: 10.00-13.00 / 15.00-19.00
ottobre (fino all'ultimo sabato del mese)
dal martedì al venerdì: 10.00-13.00
sabato, domenica, prefestivi e festivi: 10.00 -13.00 / 15.00-18.00

Chiuso il lunedì (escluso prefestivi e festivi), 25 dicembre e 1 gennaio
prenota ora
stampa la scheda
download scheda
Il Centro di Paleontologia Vegetale, attivo dal 1999, è un importante punto di riferimento per un territorio, come quello dell’Umbria meridionale, ricchissimo di testimonianze paleontologiche. Presso il Centro, il nostro personale addetto e qualificato in diverse discipline, è preposto all’ accoglienza dei visitatori, al servizio informazioni, orientamento e visite guidate all’area della Foresta Fossile e al sito naturalistico-archeologico della Grotta Bella. Al piano superiore è possibile visitare una mostra, in cui viene proposta una ricostruzione in disegno dell’antica Foresta, accompagnata da una serie di reperti paleontologici di antichi mammiferi rinvenuti in alcuni giacimenti noti nelle aree circostanti la Foresta stessa.

FORESTA FOSSILE
La Foresta Fossile di Dunarobba venne alla luce verso la fine degli anni ’70, all’interno di una cava di argilla destinata alla fabbricazione di mattoni per l’edilizia. I resti dei circa cinquanta tronchi di gigantesche conifere attualmente visibili costituiscono un’eccezionale e rara testimonianza di alcune essenze vegetali che caratterizzavano questo settore della penisola italiana nell’arco di tempo compreso fra i 3 e i 2 milioni di anni fa, cioè nel periodo geologico noto come Pliocene. Ancora in gran parte sepolta dal sedimento, questa antica foresta indica condizioni ambientali sostanzialmente diverse da quelle attuali, caratterizzate anche da un clima sensibilmente più caldo. La conservazione dei tronchi in posizione di vita e il mantenimento pressoché totale delle caratteristiche del legno originario, sono ragionevolmente ascrivibili ad un seppellimento continuo e graduale avvenuto all’interno di un’area paludosa situata sulle rive di un ampio lago. Inoltre l’area era sottoposta ad un graduale sprofondamento, cioè ad fenomeno geologico noto come subsidenza. Le particolari caratteristiche di questo sito paleontologico lo rendono un monumento naturalistico unico al mondo e di grande rilevanza scientifica.

ARBORETUM
Dal 2008 il Centro di Paleontologia vegetale della Foresta Fossile di Dunarobba è stato arricchito dalla presenza di un Arboretum, uno spazio che si sviluppa su una superficie di circa 3000 mq e raccoglie numerose Taxodiaceae, attualmente scomparse alle nostre latitudini, ma relegate in ristretti areali in Asia e America settentrionale. La scelta delle specie vegetali che sono state messe a dimora è stata orientata dal legame di “parentela” riscontrato dagli studiosi, tra i tronchi della Foresta Fossile e varie altre specie di Taxodiacee, di cui sono rinvenuti granuli pollinici, semi, frammenti di coni e di fronde, sia nei sedimenti della Foresta di Dunarobba che negli affioramenti circostanti. Pur essendo ancora in discussione a quale specie fossero appartenuti i tronchi della Foresta Fossile, quel che sembra non lasciare dubbi è la loro appartenenza alla famiglia delle Taxodiaceae. Pertanto l’Arboretum costituisce un tentativo di “ricostruzione” dell’antico paesaggio vegetale che caratterizzava il ramo sud-occidentale del Bacino Tiberino, oltre 2 milioni di anni fa. Inoltre, può costituire un luogo di produzione di semi che potranno essere scambiati con altre istituzioni che si occupano di conservazione del patrimonio genetico vegetale in Italia e all’estero, nonché un punto di riferimento per l’educazione ambientale, in particolare di divulgazione botanica.

GROTTA BELLA
La cavità naturale, denominata Grotta Bella, è localizzata nei pressi del piccolo borgo di Santa Restituta, a circa 12 km da Avigliano Umbro (TR). La grotta, situata in una zona pedemontana all’interno di un’area boschiva, si apre sulle pendici del Monte L’Aiola che costituisce la propaggine più orientale dei Monti Amerini. La cavità, irregolarmente circolare, presenta un diametro maggiore pari a circa 40 metri ed un'altezza, nel punto più elevato, di circa 10 metri; a ridosso dell’androne principale si dipartono una serie di cunicoli laterali ricchi di concrezioni stalattitiche e stalagmitiche. Gli scavi eseguiti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, tra il 1970 e il 1974, hanno messo in evidenza numerose testimonianze archeologiche. Attraverso l’analisi dei reperti rinvenuti si è potuto stabilire un utilizzo della grotta, probabilmente con scopi insediativi, a partire dal Neolitico Inferiore fino alla media età del Bronzo. Durante il periodo, compreso tra l’età del Bronzo Recente e Finale, le tracce di una stabile frequentazione risultano più sporadiche; dalla fine del VI sec. a.C. l’utilizzo del sito assume una finalità esclusivamente cultuale, testimoniata dal rinvenimento dei bronzetti schematici, caratteristici della religiosità votiva delle antiche popolazioni umbre. Infine, dal III sec. a.C., con la romanizzazione, ai bronzetti si sostituiscono i votivi anatomici in terracotta peculiari dell’area etrusco-laziale-campana. Le ultime testimonianze di una saltuaria frequentazione risalgono al V-VI sec. d.C.

 
visite guidate
Orari delle visite guidate:
dall'ultima domenica di ottobre all'ultimo sabato di marzo
dal martedì al venerdì: 10.30 - 11.50
sabato, domenica, prefestivi e festivi: 10.30 - 11.50 / 14.15 - 15.20
dall'ultima domenica di marzo a giugno
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi: 10.30 - 11.50 / 15.45 - 17.45
luglio e agosto
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi: 10.15 - 11.45 / 16.15 - 18.00
settembre
dal martedì alla domenica, prefestivi e festivi: 10.30 - 11.50 / 15.45 - 17.45
ottobre (fino all'ultimo sabato del mese)
dal martedì al venerdì: 10.30 - 11.50
sabato, domenica, prefestivi e festivi: 10.30 - 11.50 / 15.30 - 16.45

Aperture su prenotazione in qualsiasi giorno dell'anno.
Laboratori e attività didattiche su prenotazione.

In evidenza
INFORMAZIONI PER LA VISITA
La visita all'area della Foresta Fossile è consentita solo ed esclusivamente se accompagnata da personale interno autorizzato. Le visite guidate partiranno, dal Centro di Paleontologia Vegetale, con cadenza oraria. Il Centro è attrezzato per l'accoglienza di persone disabili.

La Foresta Fossile dista dal Centro di Paleontologia Vegetale circa 800 metri; si può raggiungere a piedi, attraverso un percorso sterrato, in circa 10 minuti.
Consigliamo un abbigliamento adeguato sia per la visita alla Foresta sia alla Grotta Bella: scarpe da trekking, pantaloni lunghi, k-way e pile. L'attrezzatura da noi fornita per la Grotta consiste in caschi con lampada incorporata.

La visita all'Arboretum è libera e gratuita.

L'escursione alla grotta Bella è sconsigliata alle persone con disabilità motorie e claustrofobiche.
info & servizi
icona
Bookshop
icona
Laboratorio
icona
Servizi Educativi
icona
Visite guidate
cerca musei
città
tipologia
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Necropoli umbro-etrusca del Vallone di San Lorenzo
approfondimenti
GALATA MUSEO DEL MARE Bookshop Bussola delle Idee
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
Nuovo percorso Museo CALVI DELL'UMBRIA (Tr)
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
GALATA MUSEO DEL MARE Bookshop Bussola delle Idee
video
immagine
Musei di Bassano del Grappa - laboratori per le famiglie
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
Fotogallery
NIGHT LINE MUSEM / FOTOGALLERY
MUSEI IN FORMA / Circuito Terre & Musei dell'Umbria
NIGHT LINE MUSEM / FOTOGALLERY
FOTOGALLERY
FAMU 2015 Centinaia di bambini e famiglie
FOTOGALLERY ARCHEOscavo / Bassano del Grappa
MUSEO FORMATO FAMIGLIA / Deruta (Pg)
FOTOGALLERY "Cartoon Maker" - PERUGIA
FOTOGALLERY "Materia non sei seria" /PERUGIA
Vedereoltre 2014 a Narni (Tr)